Tag Archive | "Catalogna"

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

In Catalogna, la gara migliore dell’anno sull’asciutto per il Team Enel Ducati


In un weekend con pista asciutta e condizioni da corsa favorevoli, il Team Enel Ducati ha fatto la miglior gara dell’anno al Gran Premio Aperol di Catalunya, continuando a ridurre il gap dalle prime posizioni.

Valentino Rossi è arrivato settimo, 17 secondi dalla prima posizione, mentre Nicky Hayden, con un problema di sensibilità alla mano destra, è arrivato nono.

Il Team Manager, Vittoriano Guareschi, è stato soddisfatto delle prestazioni: “Abbiamo avuto la gara migliore dell’anno sull’asciutto e abbiamo ridotto il gap (dalle prime posizioni). Abbiamo lavorato bene la settimana scorsa durante i test nel Mugello dove abbiamo introdotto il nuovo pacchetto elettronico. Questo ci ha dato un piccolo vantaggio e ci ha permesso di ridurre il gap dal gruppetto davanti. Comunque, c’è ancora molto da fare per migliorare la moto.”

 

Nonostante il miglioramento del ritmo, il Team Ducati non dorme sugli allori, e Guareschi rileva il prossimo passo: “Abbiamo due sessioni di test importanti, una qui a Barcellona e l’altra sulla pista di Aragon, e vogliamo migliorare gli assetti. Vogliamo risolvere il nostro problema del sottosterzo e migliorare la nostra comprensione della distribuzione del peso corretto. Sono questi i problemi che affronteremo.”

 

Rossi è stato anche soddisfatto del progresso del Team: “Oggi è andata piuttosto bene, anzi è stata la gara migliore dell’anno sull’asciutto sotto diversi punti di vista: sono arrivato più vicino al gruppetto davanti ed il distacco nei tempi sul giro è stato di circa mezzo secondo, il più ridotto che abbiamo pagato finora. Parliamo sempre di un settimo posto, naturalmente, ma quantomeno abbiamo sfruttato il nostro potenziale attuale sull’asciutto. Adesso abbiamo due giorni di test importanti perché verificheremo di nuovo il forcellone in alluminio e proveremo alcune idee di set-up per cercare di ottenere un po’ più di “grip” davanti, per aiutare maggiormente la moto a curvare. Speriamo di fare un altro passettino perché oggi chi era davanti non era “troppo” avanti.”

 

Nicky Hayden è stato molto veloce per tutta il fine settimana, e quindi era deluso di essere stato rallentato da un problema d’insensibilità alla mano destra: “la mia gara è stata molto difficile perché ho avuto un problema alla mano destra che ha perso sensibilità giro dopo giro. Il mio passo all’inizio è stato molto buono ma dopo aver perso terreno sul mio gruppetto, ho solo cercato di arrivare al traguardo senza cadere, perché sono quasi arrivato a non sentire più la leva del freno. Nei test penso che possiamo fare dei progressi nel set-up della moto.”

Posted in Articoli, News ed eventi, ServizioCommenti disabilitati

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Progressi per Rossi, Hayden con un problema alla mano


Dopo un warm-up dalle condizioni miste, con appena quel tanto di pioggia da renderlo inutile, Il Gran Premio di Catalunya si è svolto sull’asciutto e con temperature decisamente meno elevate dei due giorni precedenti.
Valentino Rossi è arrivato settimo in una gara ancora lontana dai risultati per cui lavorano a pieno ritmo sia lui sia il Ducati Team ma che oggi ha mostrato segnali molto promettenti dal punto di vista dei tempi sul giro e del gap dalle prime posizioni. Il pilota italiano, infatti, ha mantenuto un passo molto competitivo per la maggior parte dei 25 giri del Gran Premio.
Anche Nicky Hayden, nono al traguardo, è stato veloce nelle fasi iniziali ma è stato  rallentato da un problema di insensibilità alla mano destra.

Il Ducati Team domani avrà l’occasione di approfondire il lavoro su assetti, ciclistica ed elettronica fermandosi per una sessione di test ufficiali a Barcellona che sarà replicata mercoledì sulla pista di Aragon.

Valentino Rossi (Ducati Team) 7°
“Oggi è andata piuttosto bene, anzi è stata la gara migliore dell’anno sull’asciutto sotto diversi punti di vista: sono arrivato più vicino al gruppetto davanti ed il distacco nei tempi sul giro è stato di circa mezzo secondo, il più ridotto che abbiamo pagato finora. Parliamo sempre di un settimo posto, naturalmente, ma quantomeno abbiamo sfruttato il nostro potenziale attuale sull’asciutto.  Ad un certo punto della gara ho anche pensato di poter raggiungere e superare Bautista, che a sua volta non era lontano da Stoner e dagli altri. Purtroppo a pochi giri dalla fine è calata moltissimo la gomma posteriore, che noi tendiamo a stressare in maniera eccessiva dovendo curvare la moto in sovrasterzo dato che l’anteriore non ci aiuta in questo senso. Adesso abbiamo due giorni di test importanti perché verificheremo di nuovo il forcellone in alluminio e proveremo alcune idee di set-up per cercare di ottenere un po’ più di “grip” davanti, per aiutare maggiormente la moto a curvare. Speriamo di fare un altro passettino perché oggi chi era davanti non era “troppo” avanti.”

Nicky Hayden (Ducati Team) 9°
“Oggi la mia gara è stata molto difficile perché ho avuto un problema alla mano destra che ha perso sensibilità giro dopo giro. Avevo avuto delle avvisaglie ieri, in qualifica, quindi ho fatto dei trattamenti con il fisioterapista del team, ma il problema si è ripresentato in gara. Mi era già successo in un paio di occasioni in passato e qui, con molti punti in cui si deve frenare con forza, sono quasi arrivato a non sentire più la leva del freno. Il mio passo all’inizio è stato molto buono ma dopo aver perso terreno sul mio gruppetto ho solo cercato di arrivare al traguardo senza cadere, cercando di “sciogliere” un po’ le dita nei rettilinei. Speriamo che il problema non si ripresenti nei test perché penso che possiamo fare dei progressi nel set-up della moto”.

Vittoriano Guareschi, Team Manager
“Sono soddisfatto del lavoro che abbiamo fatto in questo fine settimana e della  capacità di reazione della squadra che ci ha permesso di vedere dei progressi nella gara di oggi. Volevamo delle conferme, dopo i test del Mugello, su alcune delle novità introdotte ed il team è stato pronto a sfruttare bene quelle che effettivamente ci hanno dato un piccolo vantaggio, il nuovo pacchetto elettronico, rimandando ad un esame più approfondito quelle che avevano bisogno di più tempo per la messa a punto, ovvero il forcellone in alluminio. Oggi in gara Valentino ha ridotto il “gap” del tempo sul giro a circa mezzo secondo, che è ancora notevole in senso assoluto ma comunque un passo in avanti rispetto a quanto pagavamo finora sull’asciutto. Settimo non è il risultato che può soddisfare né noi né lui ma i suoi tempi ed il suo passo fino a pochi giri dalla fine sono promettenti. La gara di Nicky purtroppo è stata condizionata da un problema fisico ma nel fine settimana aveva fatto a sua volta un buon lavoro che gli aveva permesso di ottenere la sua miglior qualifica su questa pista da quando è in Ducati e, anche questo, è un segnale positivo. Domani proveremo di nuovo il forcellone oltre a diversi assetti per la moto proseguendo nella direzione che abbiamo intrapreso”.

Posted in News, News ed eventi, ServizioCommenti disabilitati

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,

Terza fila nelle qualifiche del GP di Catalunya per il Ducati Team


I due piloti del Ducati Team domani scatteranno dalla terza fila dello schieramento di partenza del Gran Premio di Catalunya: Nicky Hayden dalla settima casella, Valentino Rossi dalla nona.
Il pilota italiano si è detto soddisfatto del buon lavoro di messa a punto fatto sulla sua GP12 che gli ha permesso di abbassare di oltre un secondo il suo tempo rispetto a ieri e, soprattutto, di girare in maniera costante su un discreto passo da gara.
Hayden nel terzo turno di prove libere ha trovato un buon feeling e nel pomeriggio, modificando ulteriormente gli assetti per adattare la moto alle temperature più elevate, ha ottenuto una buona prestazione.

Nicky Hayden (Ducati Team) 7° (1’42.029)
“Questa mattina ho girato su tempi discreti con gomme dure, cosa che mi aveva fatto pensare di poter ottenere la seconda fila in qualifica. Invece, nel pomeriggio, il feeling non è più stato lo stesso fin dall’inizio del turno e abbiamo dovuto modificare leggermente gli assetti della moto. Alla fine ho fatto un buon giro e, anche se non ho potuto scendere sotto 1’42, ho comunque ottenuto il settimo tempo. Vorrei essere più consistente sul passo di gara perché domani la durata delle gomme potrebbe essere cruciale ma forse la temperatura sarà più fresca e questo ci potrebbe dare una mano”.

Valentino Rossi (Ducati Team) 9° (1’42.175)
“Sono piuttosto contento perché abbiamo migliorato l’assetto della moto e abbiamo ottenuto la terza fila, il nostro obiettivo per oggi, anche se nell’ultima parte della pista, soprattutto in entrata nelle ultime due curve, perdo davvero molto. In ogni caso anche dal punto di vista del passo di gara possiamo essere abbastanza soddisfatti perché sono riuscito a girare discretamente, e in maniera costante, anche con le gomme consumate. Le previsioni dicono che domani potrebbe piovere e naturalmente sappiamo che con l’acqua potremmo far bene ma anche qualche grado in meno di temperatura potrebbe essere positivo per noi”.

Posted in News, News ed eventi, ServizioCommenti disabilitati

Tags: , , , , , , , , ,

Il Team Ducati è entusiasta per la sfida in Catalogna


Mentre il Team Ducati vola verso la quinta tappa del Campionato del Mondo MotoGP al Gran Premio Aperol de Catalunya dopo uno splendido podio sulla pista bagnata di Le Mans, il capotecnico del team di Rossi, Jeremy Burgess, non vede l’ora di gareggiare sul circuito veloce e sinuoso della Catalogna.

L’australiano dice: “Abbiamo sempre avuto dei successi su questa pista. Dal mio punto di vista, mi piace andare in Catalogna. La curva 3 è molto difficile e la temperatura può diventare altissima, ciò significa che non c’è tanta presa e quindi c’è bisogno dli pneumatici molto forti per questo circuito.

“Ci sono le curve lente, le curve veloci, e poi c’è la curva veloce che esce sul rettilineo che, come abbiamo visto qualche anno fa, ha creato un finale appassionante fra Valentino e Jorge (Lorenzo). Sul rettilineo veloce la moto sarà molto rapida, e se fa bel tempo, c’è sempre una folla ardente, dunque è sempre una gara interessante.”
Burgess spiega che su una pista con una tale varietà, può essere molto difficile trovare il miglior setup per la moto: “Un setup che al pilota piace è di prima necessità. Abbiamo bisogno di una moto che si manovri bene, che soprattutto in Catalogna è molto stabile sulla parte posteriore, e che abbia la presa forte per la lunga curva 3 e per le curve più lunghe che escono sul rettilineo d’arrivo. Allora è abbastanza difficile trovare l’equilibro corretto, e ci dobbiamo occupare continuamente di questo. Gli pneumatici sono importanti su questa pista.”

Il Circuito della Catalogna è uno dei preferiti di Rossi, avendo lui qui vinto nove volte in passato, e benché Nicky Hayden sia salito sul podio qui solo una volta, ne apprezza anche il suo rilievo veloce e aperto.

Rossi, che è arrivato secondo (la sua migliore performance finora per il Team Ducati) in condizioni proibitive due settimane fa in Francia, è ottimista per il weekend: “Due domeniche fa, abbiamo fatto una bella gara perché abbiamo approfittato della pista bagnata, una condizione in cui siamo sicuri di essere competitivi, comunque allo stesso tempo siamo consapevoli del bisogno di migliorarci nelle condizioni asciutte. Il circuito della Catalogna è sempre stato uno dei miei preferiti, e benché sia difficile anticipare un altro podio, dobbiamo ancora fare tutto il possibile per arrivare con i piloti migliori.”

Nicky Hayden ha rispecchiato i pensieri di Burgess per quanto riguarda la presa degli pneumatici: “Benché in passato avessi delle difficoltà in Catalogna, mi piace la pista, ed è una delle migliori gare della stagione. È una pista larga, aperta e veloce, ed è essenziale avere gli pneumatici con la buona presa, soprattutto nelle ultime sezioni dove si trovano tutte le lunghe curve a destra.”

In seguito al Gran Premio di Catalogna, insieme agli altri Team di MotoGP, il Team Ducati passerà un giorno facendo delle prove sul circuito, lunedì, il 4 giugno.

Posted in Articoli, News ed eventi, ServizioCommenti disabilitati

Enel Ducati sul web