Tag Archive | "motogp"

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Enel Ducati Team 2012: highlights



Posted in 2012, Highlights 2012, VideogalleryCommenti disabilitati

Tags: , , , , , , ,

Il Ducati Team ha completato i test di Valencia


Il secondo ed ultimo giorno della sessione di test “after race” di Valencia è stato condizionato, come il precedente, dalla pioggia che ha fortemente limitato il tempo a disposizione dei piloti in pista. L’asfalto già bagnato al mattino e qualche saltuaria pioggerella successiva, hanno confinato al box Nicky Hayden e Andrea Dovizioso fino alle 15:30 circa. A quell’ora, finalmente, la pista si è asciugata abbastanza da consentire di montare le  gomme “slick” ed entrambi i piloti hanno quindi girato fino alla chiusura dei test, alle 17:00.

 

L’americano ha usato un telaio nuovo, dalle rigidezze diverse rispetto alla versione standard. Il compagno di squadra ha invece avuto una prima presa di contatto con la moto in condizioni di asciutto e, nel breve tempo a disposizione, ha lavorato su una prima messa a punto dell’elettronica.

 

Il Ducati Team e i suoi piloti torneranno in pista per tre giorni di test a Jerez, dal 28 al 30 novembre.

 

Nicky Hayden (Ducati Team) 4°, 1’32.956 (33 giri)

“Sembrava che oggi non saremmo nemmeno riusciti a girare quindi sono contento di averlo potuto fare, seppur brevemente. Ecco perché si aspetta fino alla fine prima di darla per persa! Non abbiamo fatto chissà che ma siamo riusciti a provare qualche cosa ed è stato tempo ben speso. Penso che il nuovo telaio aiuti a migliorare il “turning” e, oltre a quello, abbiamo lavorato su elettronica e un link della sospensione che avevo già provato durante la stagione. La pista alla fine non era male, a parte un paio di pozze umide. E’ presto per trarre conclusioni ma non vediamo l’ora di provare di nuovo”.

 

Andrea Dovizioso (Ducati Team) 6° 1’33.238, (31 giri)

“Oggi abbiamo avuto solo un’ora e mezza a disposizione e comunque con un cielo molto coperto. Condizioni quindi difficili per le mie prime impressioni sull’asciutto. Non era il caso di provare a fare tante modifiche e di conseguenza non abbiamo potuto trovare il set-up perfetto. Anche così, tuttavia, il tempo sul giro, e il feeling che ho provato, sono stati buoni. Ovviamente passare da una moto all’altra è sempre un gran cambiamento e richiede tempo per capire. Speriamo di trovare bel tempo a Jerez nei prossimi test”.

 

Filippo Preziosi, Direttore Tecnico

“Sono molto soddisfatto del test. Sfortunatamente il meteo era sfavorevole e solo oggi siamo riusciti a fare quattro o cinque uscite sull’asciutto. In ogni caso il “gap” di Nicky dal primo è ragionevole e Dovi ha fatto il suo “best” con una gomma con diversi giri. A Nicky piace il nuovo telaio, che sembra migliorare il “turning” della moto ma dobbiamo riprovarlo a Jerez. Considerando tutte le circostanze, abbiamo comunque ricavato delle buone informazioni e l’atmosfera è molto buona. Sono contento di come sta lavorando il team e sono ottimista per il futuro”.

Posted in Articoli, In evidenza, News ed eventi, ServizioCommenti disabilitati

Tags: , , , , ,

I test di Valencia sono stati condizionati dalla pioggia


Dopo una giornata di meritato riposo che ha fatto seguito all’ultimo appuntamento iridato del Campionato MotoGP, oggi i piloti sono tornati in pista a Valencia per il primo di una sessione di due giorni di test. Sfortunatamente le prove sono state condizionate dal maltempo, con la pioggia che, a intermittenza, ha bagnato la pista spagnola dalla mattina alla sera. In ogni caso sia Nicky Hayden sia il suo nuovo compagno nel Ducati Team, Andrea Dovizioso, hanno deciso di girare, iniziando il lavoro di preparazione per la stagione 2013.

 

Desideroso di provare per la prima volta la Desmosedici, il pilota italiano è stato uno dei primi a scendere in pista all’accensione del semaforo verde, alle 10:00, riuscendo a percorrere 4 giri con gomme da asciutto prima che iniziasse a piovere. In seguito ha completato diverse uscite con gomme “rain” e, dopo pranzo, è stato affiancato da Nicky Hayden. Entrambi nel pomeriggio hanno guidato con assetti da acqua.

 

Il Ducati Team tornerà in azione domani per il secondo giorno di prove.

 

Andrea Dovizioso (Ducati Team) 3° 1’39.868, (41 giri)

“Sono contento di questo mio primo giorno di prove ma soprattutto perché ho un bel feeling con la squadra e ho ottenuto un buon tempo con la pioggia, anche rispetto ai tempi sul bagnato fatti segnare nel fine settimana di gara. Le condizioni non erano certo ideali per il debutto su una moto nuova ma, in ogni caso, per me era importante fare chilometri. La Ducati è nota per andare bene sul bagnato e posso dire che effettivamente è così, ma ovviamente le conferme più importanti sono quelle da ottenere sull’asciutto. E’ un peccato che le previsioni per domani siano simili ad oggi”.

 

Nicky Hayden (Ducati Team) 5°, 1’42.571 (30 giri)

“E’ stato un test bagnato ma abbiamo comunque deciso di fare qualche uscita. Più che altro abbiamo provato delle regolazioni per le sospensioni e alcuni dettagli che non eravamo riusciti a verificare durante il fine settimana, a causa del continuo cambiare delle condizioni. Ho usato anche  telaio diverso, che aveva provato Valentino e che io volevo testare sul bagnato. Ovviamente sarebbe stato meglio trovare condizioni favorevoli ma comunque non guasta mai fare qualche giro. Non credo che domani avremo il sole purtroppo ma in ogni caso continueremo a provare per un po’, anche se dovesse piovere”.

Posted in Articoli, In evidenza, News ed eventi, ServizioCommenti disabilitati

Tags: , , , , , ,

Gli pneumatici chiave di volta per il Team Ducati nella gara finale a Valencia


Il Team Enel Ducati si prepara questo fine settimana per il Gran Premio Generali della Comunitat Valenciana cercando di finire la stagione 2012 in crescendo. Valentino Rossi, che svolgerà la sua ultima gara con la squadra italiana, ha ancora la possibilità di finire al quinto posto nella classifica del Mondiale, mentre Nicky Hayden potrebbe finire in ottava posizione.

 

Il Capo tecnico della squadra di Hayden, Juan Martínez, riassume ciò che sarà necessario da parte del team per dare a entrambi i piloti i migliori strumenti possibili per raggiungere il loro obiettivo: “La pista di Valencia è una pista dove non si dispone di tanti angoli a destra, così che occorrerà porre molta attenzione in curva, soprattutto per quanto riguarda il riscaldamento degli pneumatici, per evitare eventuali incidenti”.

 

E continua: “Quest’anno dovremo scoprire la superficie diversa, perché hanno messo su una nuova superficie, e sembra che sia molto più aggressiva e che sarà molto difficile per gli pneumatici. Vedremo che tipo di pneumatici Bridgestone presenterà”.

 

La Ducati, nota per la sua elevatissima potenza, dovrà concentrarsi sul telaio di set-up per prolungare la durata del pneumatico. Martínez aggiunge: “Il motore non è così importante come potrebbe essere per esempio a Sepang, ma dobbiamo lavorare per rendere la vita del pneumatico abbastanza buono per completare la gara. Il set-up sarà molto importante per le gomme. Quando si dispone di una nuova superficie in pista, il grip non è proprio costante sul pneumatico. Si può rompere la gomma e le gomme non sono in grado di completare tutta la gara, quindi dobbiamo impostare il nostro telaio perfettamente”.

 

Rossi, che non vince qui dal 2004, è impaziente di saggiare l’atmosfera sul circuito: “Valencia sicuramente non è uno dei miei circuiti preferiti, a parte il fatto che si trova in Spagna, che ha sempre una grande atmosfera. E’ una pista ‘Topolino’ molto piccola per la MotoGP e, pertanto, difficile e complicata. Ci sono un sacco di curve a sinistra, e io di solito preferisco quelleche vanno a destra. In ogni caso, staremo a vedere. L’asfalto è stato rifatto e avrebbero dovuto migliorare l’aderenza alla strada e agli urti. Sarà un fine settimana strano e debba difficile per diversi motivi, ma faremo del nostro meglio”.

 

Hayden rispecchia i pensieri del suo capo equipaggio: “Valencia è una pista e una gara che mi piacciono molto. E’ l’ultimo atto dell’anno, quindi l’atmosfera è buona e tutti sembrano sempre avere un qualcosa in più. La pista è stata ri-asfaltata, ed è stato certamente un atto dovuto. Dovremo vedere come comportarci con le gomme quando saremo lì. Avremo bisogno di qualcosa che abbia una buona resistenza a sinistra, ma dovremo mantenere anche abbastanza calore sulla destra. Una cosa che abbiamo bisogno di fare meglio rispetto alle ultime gare è migliorare nei test con la moto nel corso del weekend. La mia squadra ha lavorato duramente per tutto l’anno, e ci tengo a chiudere la stagione con una buona gara”.

Posted in Articoli, News ed eventi, ServizioCommenti disabilitati

Enel Ducati sul web