Tag Archive | "Qatar"

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Cicognani analizza le prestazioni del Team Ducati in Qatar


Il Project Director del Team Enel Ducati, Alessandro Cicognani, ha fatto un’analisi accurata del primo round della stagione 2012 in Qatar, dopo che i suoi motociclisti Nicky Hayden e Valentino Rossi sono arrivati rispettivamente sesto e decimo.

I due hanno vissuto un’esperienza molto diversa, con Hayden che si è qualificato in quinta posizione, avendo fin da subito un buon feeling con la Desmosedici GP12 di cui è stato molto contento. È stato l’esordio per la nuova moto 1000cc in un Gran Premio e Hayden ha lottato intensamente nel gruppo di Alvaro Bautista, Stefan Bradl e Hector Barbera, cercando di primeggiare.


Il risultato di Rossi è stato meno positivo. Il pilota italiano si è qualificato in dodicesima posizione e poi ha avuto alcuni problemi nelle prime fasi della gara, in cui è partito dalle retrovie ed è rimasto indietro prima di contrattaccare per arrivare decimo al traguardo.

Ripensando al fine settimana e alla gara, Cicognani ha affermato: “Per la prima gara della stagione, ci aspettavamo certamente una risultato migliore. Fino al sabato, soprattutto con con Nicky, tutto è andato bene”.

“Avevamo sperato di mantenere la quinta posizione, ma alla fine Nicky è arrivato sesto e Vale aveva dei problemi che non è riuscito a risolvere. La differenza fra il primo e noi è ancora notevole e dobbiamo semplicemente lavorare sodo per migliorare”.

“La cosa più positiva è che noi non ci arrendiamo affatto. Noi lottiamo. Nicky ha lottato duramente durante la gara con gli altri piloti, e poteva mantenere la sua posizione. Allora proveremo di nuovo, lavoreremo sodo e faremo del nostro meglio.”

Dopo la gara Hayden era quasi deluso della sua posizione finale, ma era comunque contento delle modifiche che sono state apportate alla sua moto durante la pre-season.

“Sentivo di poter stare con Dovizioso e Crutchlow, ma, tenuto conto dei miei infortuni e delle poche prove svolte durante l’inverno, mi ritengo assai soddisfatto,” ha detto l’americano. “Abbiamo guadagnato dei punti importanti, ottenuto dati significativi e tratto insegnamenti importanti per il futuro”.

“Sono carichissimo per questa stagione. Penso che se miglioriamo qualcosa, avremo la possibilità di fare bene. Vorrei ringraziare la squadra, gli sponsor e tutto il Team Ducati per il loro lavoro, perché abbiamo chiaramente fatto un passo in avanti rispetto all’anno scorso.”

Rossi ha così commentato in merito alla sua gara che è andata in pezzi durante i primi giri, e ha detto, “Sfortunatamente, ho perso tanto tempo all’inizio, perché quando avevo i nuovi pneumatici con la buona presa, la parte posteriore spingeva molto, quindi era molto difficile frenare.

“Poi Barbera mi ha spinto fuori pista e ho perso cinque o sei secondi. Altrimenti, avrei potuto stare al passo con quel gruppo.”

La prossima sfida per entrambi i piloti è il Gran Premio di Spagna a Jerez, dove Hayden è salito sul podio con la Desmosedici la stagione scorsa.

Posted in Articoli, Interviste, News ed eventi, ServizioCommenti disabilitati

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

In Qatar Nicky Hayden sesto, Valentino Rossi decimo


Nel primo Gran Premio della stagione il Ducati Team ha ottenuto il sesto posto con Nicky Hayden e il decimo con Valentino Rossi.
L’americano non è partito benissimo ma ha migliorato progressivamente il suo ritmo nel corso della gara e ha vinto un agguerrito duello con Alvaro Bautista, Stefan Bradl e Hector Barbera per il sesto posto.
Partito dalla dodicesima posizione dello schieramento dopo qualifiche molto difficili, Valentino Rossi, alle prese con diversi problemi, ha continuato a faticare per tutta la gara anche se alla fine ha girato su tempi discreti.
Tutto il Reparto Corse a Bologna e gli ingegneri del Ducati Team continueranno a lavorare intensamente sullo sviluppo della GP12 per cercare di progredire nel prossimo GP che si disputerà a Jerez, in Spagna, dal 27 al 29 aprile.
Nicky Hayden (Ducati Team) 6°
“Penso che oggi avevo il potenziale per stare più avanti, con Dovizioso e Crutchlow ma, considerando quanto poco abbia provato durante l’inverno, in fondo un sesto posto nella prima gara può essere considerato un buon risultato. All’inizio sono rimasto un po’ imbottigliato anche perché non ero molto efficace in frenata ma, andando avanti nella gara, sono riuscito a gestire bene le gomme e a guidare più forte. C’è stata gran battaglia nel mio gruppetto e sono contento di esserne uscito vincitore. Abbiamo ottenuto dei buoni punti, tanti dati e soprattutto abbiamo imparato molto confrontandoci con gli altri. Sono fiducioso per le prossime gare perché penso che, se riusciremo a continuare a migliorare la moto, avremo il potenziale per fare bene. Vorrei ringraziare la squadra, gli sponsor e tutti in Ducati per il lavoro che stanno facendo, perché la GP12 è un bel passo in avanti rispetto all’anno scorso”.
Valentino Rossi (Ducati Team) 10°
“Sfortunatamente ho avuto molti problemi all’inizio della gara perché con le gomme nuove, quando hanno ancora molto grip, il posteriore spinge troppo e questo mi mette in difficoltà in frenata. Ad un certo punto, dopo pochi giri, Barberà mi ha spinto fuori e mi ha fatto perdere quattro o cinque secondi altrimenti avrei potuto stare con quel gruppetto. Quando la gomma dietro, consumandosi, ha cominciato un po’ a scivolare, ho potuto guidare un po’ meglio e fare tempi migliori, tanto che ho fatto replicato il mio best proprio nell’ultimo giro. A quel punto però contava poco”.

Vittoriano Guareschi Team Manager

E’ stato un fine settimana molto impegnativo per la nostra squadra ma dobbiamo guardare agli aspetti positivi continuando a concentraci sul lavoro da portare avanti sulla GP12 che è ancora una moto molto giovane. Valentino ha vissuto delle qualifiche difficili e in gara ha avuto problemi soprattutto nei primi giri con le gomme fresche: dovremo capire come risolvere questo aspetto perché alla fine invece ha girato su buoni tempi. Nicky in prova si è trovato più a suo agio e oggi ha guidato con grandissima determinazione, combattendo con Bradl, Bautista e Barberà e vincendo un lungo duello per il sesto posto. Confronteremo i dati e le informazioni raccolte con entrambi per cercare di migliorare la nostra moto per Jerez”.

Posted in Articoli, News ed eventi, ServizioCommenti disabilitati

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Quinto miglior tempo per Hayden nelle qualifiche in Qatar, dodicesimo per Rossi


La Desmosedici GP12 domani sera debutterà nella prima gara stagionale scattando dalla seconda fila del GP del Qatar con Nicky Hayden che ha ottenuto il quinto miglior tempo nelle qualifiche notturne sulla pista di Losail.  Il suo compagno di squadra, Valentino Rossi, dopo tre turni di prove libere in crescendo, oggi ha invece avuto problemi di set-up che non gli hanno permesso di andare oltre la dodicesima posizione.
Mentre Nicky Hayden si è trovato a suo agio con gli assetti scelti per la sua moto fin dall’inizio  del turno, anche con le gomme dure, ed ha girato con costanza su buoni tempi uscita dopo uscita, Valentino Rossi ha vissuto la situazione opposta e non è riuscito a ritrovare le stesse sensazioni che venerdì gli avevano permesso di girare su tempi migliori.
Nicky Hayden (Ducati Team) 5° tempo in 1’55.637
“Il nostro obiettivo per le qualifiche era una posizione da “top five” e sono contento di averla ottenuta. A dire il vero, quando ho iniziato a girare in 1’56.1 con la gomma dura, ho pensato che poi, con la morbida, avrei potuto fare anche meglio di così. In ogni caso, tutto considerato, possiamo essere soddisfatti di queste nostre prime qualifiche stagionali. Staremo a vedere se riusciremo a trasformarle in un buon risultato anche domani notte. La vita delle gomme sarà una variabile importante e dato che l’usura sarà notevole, dovremo riuscire ad ottimizzarne la resa. Oggi ho sofferto ancora  un po’ di sottosterzo e di “chattering”, soprattutto nel quarto settore della pista, ma sicuramente la GP12 è la Ducati più veloce di sempre con cui sto per fare una gara. Mi aspetto che sia dura ma non vedo l’ora che arrivi il momento in cui si spegnerà il semaforo. C’è ancora un “gap” notevole dai primi due ma cercherò di  partire bene e poi di lottare al massimo delle mie possibilità per rimanere lì. Speriamo di ripartire da qui con un risultato positivo”
Valentino Rossi (Ducati Team) 12° tempo in 1’56.813
“Ieri, anche se non in maniera eclatante, era andata decisamente meglio, soprattutto con gomme usate, quindi il mio obiettivo per oggi era la seconda fila. Invece siamo lontani perché i problemi che comunque avevamo, sono peggiorati. E’ strano perché abbiamo fatto solo piccole modifiche rispetto alle libere ma il feeling è stato completamente diverso. Alla fine siamo tornati verso la direzione di ieri e ho potuto essere un pochino più veloce ma non c’è stato modo di fare molto di più come risultato finale. A questo punto non sappiamo cosa aspettarci per la gara anche se ovviamente speriamo di fare meglio. Nicky ha fatto scelte di assetto diverse dalle nostre e ha girato bene, sia con le gomme dure sia con le morbide quindi analizzeremo anche i suoi dati per provare a progredire”.

Posted in News ed eventi, Schede tecnicheCommenti disabilitati

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Il Ducati Team in Qatar ha continuato a lavorare sul set up per la gara


Nonostante il secondo ed il terzo turno di prove libere del GP del Qatar siano state precedute da una giornata ventosa che ha sollevato molta polvere dal circostante deserto l’aderenza dell’asfalto della pista di Losail è aumentata e i due piloti del Ducati Team hanno lavorato con i rispettivi tecnici per adattare il set-up della GP12 di conseguenza.
Sia Nicky Hayden, settimo alla fine, sia Valentino Rossi, hanno migliorato i rispettivi crono ed in particolare l’italiano ha lavorato molto con le gomme dure, abbassando  costantemente i suoi tempi in assetto da gara. Solo nell’ultima uscita ha montato la gomma più morbida con cui ha ottenuto l’ottavo tempo di giornata.
Domani è prevista la sola sessione di qualifiche della durata di sessanta minuti a partire dalle 19:55 locali.

Nicky Hayden (Ducati Team) 7° tempo in 1’56.402
“Man mano che la pista si “pulisce” migliora l’aderenza ma, sotto un certo punto di vista, per me aumentano le difficoltà perché si innesca una fastidiosa vibrazione. Quando questo accade non riesco a mantenere il mio angolo di piega e tendo ad allargare le linee, specialmente, nelle curve piatte. Abbiamo provato diverse molle ma ancora non abbiamo trovato una soluzione. E’ un tipo di problema  particolare, che si presenta in maniera incostante, quindi dobbiamo analizzare bene i dati e fare del nostro meglio per eliminarlo. Il mio passo non è ancora quello che vogliamo ma, anche se non sono entusiasta di come è andata oggi, la nostra “top speed” è ottima e questo sarà importante per la gara”.

Valentino Rossi (Ducati Team) 8° tempo in 1’56.535
“Oggi è andata abbastanza bene e l’ultimo turno, direi, è stato il migliore. La nostra posizione non è fantastica ma di positivo c’è che con la gomma dura riesco a girare con un passo molto costante. L’anteriore della GP12 mi da un feedback decisamente migliore rispetto alla moto dell’anno scorso quindi posso “spingere” di più  e questa è una cosa molto importante. Inoltre la moto è molto veloce in rettilineo. Lottiamo ancora con sottosterzo ma, quantomeno, abbiamo un margine per lavorare. Speriamo di migliorare due o tre cose della messa a punto per domani perché qualificarsi in seconda fila potrebbe essere già una cosa buona”.

Posted in News ed eventi, Schede tecnicheCommenti disabilitati

Enel Ducati sul web